Menu

TUTTO SUL C.I.PS.PS.I.A.

CORSI DI PEDAGOGIA

Corsi di Pedagogia, Scuola e Formazione Docenti, Counselling a Bologna

La nostra proposta formativa complessiva intende formare pedagogisti, counsellor e insegnanti/educatori, che operano, sia nel pubblico sia nel privato, nell’ambito di servizi educativi, scolastici, riabilitativi, sociali e sanitari, per offrire conoscenze teoriche e competenze pratiche relative all’approccio psicoanalitico alla educazione ed alla organizzazione dei servizi sociali ed educativi per l’etĂ  evolutiva e competenze relazionali, affinchĂ© il professionista possa:

  1. essere nel rapporto con l’utenza (infanzia, adolescenza, handicap, adulti in difficoltĂ ), con i genitori e con gli operatori una presenza maturativa capace di leggere e sostenere il percorso di crescita dei diversi interlocutori (utenti, genitori e educatori) e capace di mediare tra le esigenze della persona e gli aspetti organizzativi e istituzionali dei servizi;
  2. intervenire nei contesti di vita del bambino e dell’adolescente (scuola, famiglia, comunitĂ …) con il compito di rilevare e potenziare le competenze e le risorse del bambino/adolescente in alleanza educativa con i genitori;
  3. rilevare eventuali segnali di disagio, propri delle diverse fasi evolutive e conoscere le forme di disagio oggi piĂą diffuse e “critiche”;
  4. arricchire le competenze metodologiche-tecniche e formulare progetti educativi e sociali o finalizzati alla prevenzione del disagio.
1. Psicodinamica delle istituzioni:

Il significato dinamico delle istituzioni in riferimento alla fascia d’etĂ  ed in riferimento ai compiti istituzionali (scuola, comunitĂ , ecc.)
I vissuti dell’alunno/utente, degli operatori/insegnanti, dei genitori
L’alleanza educativa tra operatore e genitore
Il patto di corresponsabilitĂ  educativa tra scuola e famiglia
Passaggio nido/scuola dell’infanzia/scuola primaria/scuola secondaria
Caratteristiche del bambino/preadolescente/adolescente in riferimento alla fascia d’etĂ 
Relazione con l’alunno e regole di gestione della classe/Relazione con l’utente e regole di gestione istituzionale
I gruppi di bambini in etĂ  di latenza, di preadolescenti/adolescenti: la relazione in classe/in comunitĂ 

2. Aspetti psicopatologici:

I segni precoci del disagio infantile
La fobia della scuola
I disturbi dell’apprendimento
Disturbi delle funzioni vitali dall’infanzia all’adolescenza: cibo, sonno, controllo sfinterico
InstabilitĂ  psicomotoria, disturbo da deficit d’attenzione, disturbi del comportamento
Il bullismo
Le somatizzazioni
Le condotte devianti e a rischio suicidale
Modelli familiari patogeni e condotte genitoriali patogene, maltrattamento e abuso nell’infanzia ed in preadolescenza/adolescenza
I temi “difficili”: la sessualitĂ  e la morte. Come affrontarli nella relazione adulto-bambino

3. I gruppi:

Gli assunti di base (Bion)
Gruppi di genitori e gruppi di operatori: bisogni, difese, risorse
Gruppi di lavoro:

  • Gestione e conduzione di un gruppo di lavoro
  • La comunicazione: ascolto, giudizio e pregiudizio
  • La gestione dei conflitti

Psicodinamica dei gruppi infantili, di latenza ed e adolescenziali

4. Gli strumenti tecnici:

L’osservazione partecipante: indicatori di crescita e segnali del disagio nelle diverse fasi evolutive
Dall’osservazione al progetto

  • BES e progettazione Metodologie di strutturazione del contesto e di gestione del gruppo classe/comunitĂ  nelle diverse fasce d’etĂ .

La relazione operatore-genitori, la conduzione del colloquio di inserimento e colloquio “su problemi“, la conduzione delle assemblee; la gestione dei momenti “informali” (separazione e ricongiungimento).
Progetti di prevenzione e per il benessere nell’istituzione scolastica/socio-educativa rivolti sia agli alunni/utenti  sia ai genitori/familiari: progetti di accoglienza, di orientamento, sulle relazioni , di prevenzione del disagio, ecc.
Il disegno: evoluzione del segno grafico e significato del disegno in etĂ  evolutiva, uso nei contesti educativi e scolastici.

5. Specifici professionalizzanti:
  • Il ruolo del pedagogista;
  • Il ruolo del counsellor;
  • Il ruolo dell’insegnante;
  • Il ruolo dell’operatore socioeducativo.
  • Supervisioni di situazioni concrete del lavoro dell’operatore nell’istituzione e della consulenza ai genitori (simulate e analisi di verbali di colloqui).

 

  • Pedagogisti, counsellor, insegnanti, educatori.

I corsi sono sia ad adesione individuale (presso la sede del c.i.Ps.Ps.i.a.) sia rivolti a gruppi-team di operatori-docenti delle istituzioni educative-scolastiche, in questo ultimo caso possono svolgersi sia presso il cipspsia sia presso la sede della istituzione scolastica.

Corsi/seminari che si svolgono presso la sede del c.i.Ps.Ps.i.a.: prevalentemente nelle giornate di sabato, domenica e alcuni venerdì pomeriggio.
I singoli calendari sono visionabili nelle pagine web relative ad ogni singolo corso/seminario.

Corsi organizzati presso le sedi scolastiche/istituzioni: si può concordare il calendario con il responsabile della istituzione.

Crocetti Guido, Psicoterapeuta, Direttore della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica per l’Infanzia e l’Adolescenza del c.i.Ps.Ps.i.a. Docente di Psicologia Clinica presso l’UniversitĂ  “La Sapienza” Roma.

Agosta Rosa, Psicoterapeuta e docente della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica per l’Infanzia e l’Adolescenza del c.i.Ps.Ps.i.a. e Psicologo scolastico.

Corsini Gigliola, Counsellor professionista, membro del Coordinamento Regionale CNCP Emilia Romagna/Abruzzo.

Mantovani Enrico, Pedagogista e Counsellor formatore/supervisore.

Naldi Alessandra, Psicoterapeuta e docente della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica per l’Infanzia e l’Adolescenza del c.i.Ps.Ps.i.a. e Psicologo scolastico.

Roda Annamaria, Pedagogista a Counsellor formatore/supervisore.

Ricchi Viviana, Psicoterapeuta c.i.Ps.Ps.i.a. e Pedagogista.

Salerno Cinzia, Psicoterapeuta c.i.Ps.Ps.i.a e Psicologo scolastico.

Vignoli Annalisa, Pedagogista e Counsellor formatore/supervisore.

Voci Annamaria, Psicoterapeuta c.i.Ps.Ps.i.a.

CORSI PROGRAMMATI PRESSO E SEDI SCOLASTICHE 

CORSO“I DISAGI EVOLUTIVI” A.A. 2020

Il corso si propone di approfondire la riflessione sui segni del disagio che bambini, preadolescenti ed adolescenti mostrano negli ambienti di vita.

La scuola spesso è il luogo ove si esprimono malesseri e si portano segnali quando la realtà familiare è poco attenta o in difficoltà ad accoglierli e a darne le necessarie risposte di aiuto.Tali segni/segnali sono infatti richieste di aiuto,un tentativo di “darsi speranza”.

Per questo è particolarmente importante che gli operatori, che a diverso titolo operano nei servizi scolastici, sappiano riconoscere e decodificare segni del disagio, specifici per le diverse età, e attivare i necessari processi di aiuto, coinvolgendo in una “alleanza di lavoro” anche la famiglia. Al tempo stesso è indispensabile che lo psicologo che incontra bambini/adolescenti e genitori nell’attività privata, abbia solide competenze in ambito delle diverse forme del disagio.

Tali segnali di disagio si radicano, tra l’altro, nei modelli educativi familiari. Si propone pertanto nel modulo “Modelli familiari patogeni” una illustrazione dei  concetti di maltrattamento e di abuso per come intesi specificamente dal c.i.Ps.Ps.i.a.,  e si descriveranno le loro traduzioni in modelli familiari patogeni, per come questi si evolvono e per le forme che questi assumono nelle diverse fasce d’età, al fine di formare operatori sensibili alle autentiche esigenze infantili ed adolescenziali, e capaci di operare nei contesti di relazione con adulti –genitori ed insegnanti – per promuovere consapevolezze e autentica qualità relazionale nell’incontro con minori, a sostegno della crescita equilibrata degli stessi.

Al termine del Corso sarĂ  rilasciato attestato di frequenza.

 

Destinatari:


psicologi e professionisti che a vario titolo operano nell’ambito dell’età evolutiva, studenti.

Tempi:

le lezioni si svolgeranno da gennaio a novembre2020,nei fine settimana, presso la sede del c.i.Ps.Ps.i.a., per un totale di n. 70 ore, secondo ilcalendario in allegato.

 

PROGRAMMA

-FORME DI DISAGIO

-FORME DI DISAGIO: INFANZIA E LATENZA

Disordini delle funzioni vitali di base:

  • Del sonno (paure notturne, rituali, automatismi, sonnambulismo, incubi);
  • Dell’alimentazione (anoressia, iperfagia, alterazioni alimentari);
  • Del controllo sfinterico (enuresi, encopresi).

Disordini dell’area motoria (debolezze psicomotorie, instabilità e/o irrequietezza psicomotoria, tic) – casi clinici

Disordini della comunicazione:

  • Del linguaggio orale (a prevalenza organica: disartria, dislalia, disfasia);
  • Da fattori misti (balbuzie, disfonia);
  • A prevalenza psichica – segnali di allarme – (mutismo, logorrea, ecolalia, neologismi, stereotipie);
  • Del linguaggio scritto (agrafia, disgrazia, disortografia, alessia, dislessia);
  • Del linguaggio mimico – segnali di allarme – (eccesso di mimica, carenza di mimica, paramimia).

-FORME DI DISAGIO: PREADOLESCENZA E ADOLESCENZA

Aspetti psicopatologici:

  • Psicopatologia generale e dell’etĂ  evolutiva: preadolescenza
  • Psicopatologia generale e dell’etĂ  evolutiva: adolescenza 2

-MODELLI FAMILIARI PATOGENI

“Abuso e maltrattamento”, “Permissività/rigidità”, “Iperprotezione/anticipazione su autonomie e su aspettative di competenze dei figli”, “Modelli patogeni in preadolescenza-adolescenza”, “Separazione di coppia e relazione genitoriale”

 

Termine scadenza

iscrizioni: fino ad esaurimento posti.

 

DOCENTI

Dott.ssa Agosta Rosa, Psicoterapeuta e docente della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica per l’Infanzia e l’Adolescenza del c.i.Ps.Ps.i.a.  e psicologo scolastico.

Prof. Crocetti Guido, Psicoterapeuta, Direttore della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica per l’Infanzia e l’Adolescenza del c.i.Ps.Ps.i.a. Docente di Psicologia Clinica presso l’Università “La Sapienza” Roma.

Dott.ssa Annamaria Voci, Psicoterapeuta e docente della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica per l’Infanzia e l’Adolescenza del c.i.Ps.Ps.i.a.

 

ISCRIZIONE E COSTI

E’ possibile aderire secondo le seguenti modalità:

  • Corso completo (n. 70 ore)
  • Forme di disagio in Infanzia e Latenza (n. 34 ore)
  • Forme di disagio in Preadolescenza e Adolescenza(n. 50 ore)
  • Modelli familiari patogeni (n. 14 ore)

Per effettuare l’iscrizione è necessario inviare tramite posta elettronica (segreteria@cipspsia.it) o fax (051/6240260):

  • la scheda di iscrizione (in allegato);
  • il proprio curriculum formativo.

LA NOSTRA SEDE

Contatta la segreteria

Lascia il tuo numero, ti richiamiamo noi!

Rispondiamo al 100% delle richieste 

C.I.Ps.Ps.i.a. è un’associazione e scuola di specializzazione in Psicoanalitica per l’infanzia e l’adolescenza
COME RAGGIUNGERCI:

LASCIA QUI LA TUA MAIL PER CHIEDERE INFO