Menu

TUTTO SUL C.I.PS.PS.I.A.

CORSI DI PEDAGOGIA

Corsi di Pedagogia, Scuola e Formazione Docenti, Counselling a Bologna

La nostra proposta formativa complessiva intende formare pedagogisti, counsellor e insegnanti/educatori, che operano, sia nel pubblico sia nel privato, nell’ambito di servizi educativi, scolastici, riabilitativi, sociali e sanitari, per offrire conoscenze teoriche e competenze pratiche relative all’approccio psicoanalitico alla educazione ed alla organizzazione dei servizi sociali ed educativi per l’et√† evolutiva e competenze relazionali, affinch√© il professionista possa:

  1. essere nel rapporto con l’utenza (infanzia, adolescenza, handicap, adulti in difficolt√†), con i genitori e con gli operatori una presenza maturativa capace di leggere e sostenere il percorso di crescita dei diversi interlocutori (utenti, genitori e educatori) e capace di mediare tra le esigenze della persona e gli aspetti organizzativi e istituzionali dei servizi;
  2. intervenire nei contesti di vita del bambino e dell’adolescente (scuola, famiglia, comunit√†…) con il compito di rilevare e potenziare le competenze e le risorse del bambino/adolescente in alleanza educativa con i genitori;
  3. rilevare eventuali segnali di disagio, propri delle diverse fasi evolutive e conoscere le forme di disagio oggi pi√Ļ diffuse e “critiche”;
  4. arricchire le competenze metodologiche-tecniche e formulare progetti educativi e sociali o finalizzati alla prevenzione del disagio.
1. Psicodinamica delle istituzioni:

Il significato dinamico delle istituzioni in riferimento alla fascia d’et√† ed in riferimento ai compiti istituzionali (scuola, comunit√†, ecc.)
I vissuti dell’alunno/utente, degli operatori/insegnanti, dei genitori
L’alleanza educativa tra operatore e genitore
Il patto di corresponsabilità educativa tra scuola e famiglia
Passaggio nido/scuola dell’infanzia/scuola primaria/scuola secondaria
Caratteristiche del bambino/preadolescente/adolescente in riferimento alla fascia d’et√†
Relazione con l’alunno e regole di gestione della classe/Relazione con l’utente e regole di gestione istituzionale
I gruppi di bambini in età di latenza, di preadolescenti/adolescenti: la relazione in classe/in comunità

2. Aspetti psicopatologici:

I segni precoci del disagio infantile
La fobia della scuola
I disturbi dell’apprendimento
Disturbi delle funzioni vitali dall’infanzia all’adolescenza: cibo, sonno, controllo sfinterico
Instabilit√† psicomotoria, disturbo da deficit d’attenzione, disturbi del comportamento
Il bullismo
Le somatizzazioni
Le condotte devianti e a rischio suicidale
Modelli familiari patogeni e condotte genitoriali patogene, maltrattamento e abuso nell’infanzia ed in preadolescenza/adolescenza
I temi “difficili”: la sessualit√† e la morte. Come affrontarli nella relazione adulto-bambino

3. I gruppi:

Gli assunti di base (Bion)
Gruppi di genitori e gruppi di operatori: bisogni, difese, risorse
Gruppi di lavoro:

  • Gestione e conduzione di un gruppo di lavoro
  • La comunicazione: ascolto, giudizio e pregiudizio
  • La gestione dei conflitti

Psicodinamica dei gruppi infantili, di latenza ed e adolescenziali

4. Gli strumenti tecnici:

L’osservazione partecipante: indicatori di crescita e segnali del disagio nelle diverse fasi evolutive
Dall’osservazione al progetto

  • BES e progettazione Metodologie di strutturazione del contesto e di gestione del gruppo classe/comunit√† nelle diverse fasce d’et√†.

La relazione operatore-genitori, la conduzione del colloquio di inserimento e colloquio “su problemi“, la conduzione delle assemblee; la gestione dei momenti “informali” (separazione e ricongiungimento).
Progetti di prevenzione e per il benessere nell’istituzione scolastica/socio-educativa rivolti sia agli alunni/utenti¬† sia ai genitori/familiari: progetti di accoglienza, di orientamento, sulle relazioni , di prevenzione del disagio, ecc.
Il disegno: evoluzione del segno grafico e significato del disegno in età evolutiva, uso nei contesti educativi e scolastici.

5. Specifici professionalizzanti:
  • Il ruolo del pedagogista;
  • Il ruolo del counsellor;
  • Il ruolo dell’insegnante;
  • Il ruolo dell’operatore socioeducativo.
  • Supervisioni di situazioni concrete del lavoro dell’operatore nell’istituzione e della consulenza ai genitori (simulate e analisi di verbali di colloqui).
  • Pedagogisti, counsellor, insegnanti, educatori.

I corsi sono sia ad adesione individuale (presso la sede del c.i.Ps.Ps.i.a.) sia rivolti a gruppi-team di operatori-docenti delle istituzioni educative-scolastiche, in questo ultimo caso possono svolgersi sia presso il cipspsia sia presso la sede della istituzione scolastica.

Corsi/seminari che si svolgono presso la sede del c.i.Ps.Ps.i.a.: prevalentemente nelle giornate di sabato, domenica e alcuni venerdì pomeriggio.
I singoli calendari sono visionabili nelle pagine web relative ad ogni singolo corso/seminario.

Corsi organizzati presso le sedi scolastiche/istituzioni: si può concordare il calendario con il responsabile della istituzione.

Crocetti Guido, Psicoterapeuta, Direttore della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica per l’Infanzia e l’Adolescenza del c.i.Ps.Ps.i.a. Docente di Psicologia Clinica presso l’Universit√† “La Sapienza” Roma.

Agosta Rosa, Psicoterapeuta e docente della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica per l’Infanzia e l’Adolescenza del c.i.Ps.Ps.i.a. e Psicologo scolastico.

Corsini Gigliola, Counsellor professionista, membro del Coordinamento Regionale CNCP Emilia Romagna/Abruzzo.

Mantovani Enrico, Pedagogista e Counsellor formatore/supervisore.

Naldi Alessandra, Psicoterapeuta e docente della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Psicoanalitica per l’Infanzia e l’Adolescenza del c.i.Ps.Ps.i.a. e Psicologo scolastico.

Roda Annamaria, Pedagogista a Counsellor formatore/supervisore.

Ricchi Viviana, Psicoterapeuta c.i.Ps.Ps.i.a. e Pedagogista.

Salerno Cinzia, Psicoterapeuta c.i.Ps.Ps.i.a e Psicologo scolastico.

Vignoli Annalisa, Pedagogista e Counsellor formatore/supervisore.

Voci Annamaria, Psicoterapeuta c.i.Ps.Ps.i.a.

CORSI DI AGGIORNAMENTO COUNSELLING PEDAGOGICO 

Corso: Fobia scolare, bologna

 

Premessa

La¬†realt√† scolastica, sempre pi√Ļ osservatorio delle svariate forme di disagio, √® il¬†luogo¬†in cui si palesa questa particolare forma di sofferenza evolutiva denominata¬†fobia scolare¬†che ha origini molto profonde, legate alla maturazione dell’identit√† e si manifesta anche con l’impossibilit√† di investire nell’impegno scolastico quotidiano.

Destinatari

Corso di formazione aperto a Psicologi (laurea quinquennale e triennale), Pedagogisti, Insegnanti ed Educatori.

Obiettivi

A fronte di uno spiccato aumento del numero di bambini e ragazzi affetti da questa patologia, si sente la necessit√† di interventi di prevenzione, di gestione ed intervento integrati: Il corso si propone di formare psicologi, pedagogisti ed insegnanti/educatori ad accogliere i segni del disagio propri delle diverse fasi del disturbo, di esplicitare i contenuti emotivi del disagio degli alunni affetti da tale patologia, di progettare ed attivare interventi che coinvolgano tutti gli interlocutori (insegnanti, genitori, alunni) nella scuola, di rapportarsi alle famiglie con una conoscenza delle dinamiche familiari e con competenze relazionali efficaci e di operare in un’ottica di¬†rete¬†coerente e sicura che possa sostenere gli alunni e favorire il reintegro progressivo nell’istituzione scolastica.

In particolare la formazione conseguita potrà consentire:

  • ai Docenti in servizio a scuola, agli Psicologi e/o Pedagogisti in contatto professionale con tali situazioni di comprendere il disagio ed attivare una progettualit√† adeguata;
  • a Docenti, Psicologi, Pedagogisti ed Educatori di conseguire competenze tali da poter seguire a domicilio gli alunni coinvolti e curare adeguatamente il rapporto con la scuola e con i genitori.

Contenuti

  1. La fobia scolare: definizione e quadro clinico
    • I sintomi psicosomatici
    • La chiusura verso il mondo esterno
    • La costruzione dell’identit√†
    • Le relazioni familiari
  2. Il ruolo della scuola
    • Perch√© proprio a scuola? Comprensione delle motivazioni per cui la scuola diventa il luogo della manifestazione dei sintomi
    • Ruolo degli insegnanti e ruolo dell’alunno
  3. Interventi e progetti
    • Il lavoro di rete
    • Interventi in ambito clinico
    • Interventi in ambito scolastico
    • Interventi in ambito familiare

Calendario

Il corso si svolge il venerdì pomeriggio dalle h 14.00 alle h 18.00 (n. 3 incontri per un totale di n. 12 ore).

Docenti

Cinzia Salerno: Psicoterapeuta c.i.Ps.Ps.i.a. e Psicologo scolastico.

Sede

c.i.Ps.Ps.i.a. – Via Savena Antico, 17 a Bologna – tel 051.6240016

Domande di iscrizione

Per iscriversi al Corso: Fobia scolare a Bologna, oppure per richiedere informazioni, telefonare allo 051.6240016 o compilare il form mail.

LA NOSTRA SEDE

Contatta la segreteria

Lascia il tuo numero, ti richiamiamo noi!

Rispondiamo al 100% delle richieste 

c.i.Ps.Ps.i.a. √® un’associazione e scuola di specializzazione in Psicoanalitica per l’infanzia e l’adolescenza
COME RAGGIUNGERCI:

LASCIA QUI LA TUA MAIL PER CHIEDERE INFO